Let's Sew!
Bentornata/benvenuta sul tuo Forum di Cucito!
Connettiti o registrati per partecipare al Forum

Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Pagina 3 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Sab Dic 15 2012, 11:17

che sola ! shop sew classic. com non spedisce in Italia, invece l'altro "keelersales.com " spedisce in Italia solo i decalchi. quindi ho preso solo i decalci per la 221k

allora stamattina mi sono messa di buzzo buono a fare le mie ricerche . purtroppo quello che mi serviva viene dagli USA.

preso in questo negozio [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

- cintura motore per 221K
- 10 bobine per 221K
- 2 molle tensione per la Singer 27 . due perchè anche quella della 28 Victorian è messa un po' male
- bulbo luce per la 221K e uno anche per la Singer 201
-1 scopino/scovolino per pulizia negli interstizi difficili da raggiungere
- 20 di questi affari che secondo me sono geniali [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] - servono per tenere insieme la bobina alla spolina e avere la garanzia che il filato della bobina sia lo stesso della spolina.
totale : 41 dollari mi sembra economico. le spese sono arrivate a 16 dollari, ma ho chiesto alla tipa di inviarmi il totale con spese corrette.... (ci provo sempre e quasi sempre funziona)

invece in questo negozio [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
- 1 lotto di 5 molle tensione per la 221k, ma potrebbero anche andre bene per la 201
- questo piedino compensatore [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] anche se non capisco bene a cosa serva, ma mi piaceva troppo.
- e questo aggeggio per la mia giovincella ( Bernina 440QE) per bordare i quilt (la mia passione) [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
totale 46,45 dollari + 23,51 di spedizione ( anche qui chiesto sconto)

cerco di stare sotto i 50 dollari perchè così evito il dazio.

Ultimo mio acquisto ( spero ultimo perchè sono arrivata a quota 9 macchine antiche e 2 moderne e non so più dove metterle) è questa meravigliosa 1/2 size Seidel&Naumann Saxonia del 1920 circa a forma di violino con i decori ancora intatti

ecco foto dei particolari .... sono impazzita per il Mondo


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]







[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  luisa il Sab Dic 15 2012, 15:44

stupenda questa macchina !!!
Parlando con un appassionato, mi ha detto che le macchine a forma di violino, erano ai loro tempi ' produzioni di alta gamma' per un pubblico d'elite.
avatar
luisa
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 706
Data d'iscrizione : 27.02.11
Località : milano ovest

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Sab Dic 15 2012, 16:03

cara Luisa, si queste erano macchine non destinate alla produzione di massa ma fatte più artigianalmente e non in serie. diciamo che è quasi più un pezzo d'arte che di antiquariato. qui siamo su un livello superiore rispetto alle Singer 28, 201 , 221 , Vesta etc. che pur essendo oggi dei bei pezzi di antiquariato, allora erano comunque destinate alla produzione di massa. non è snobismo assolutamente, perchè le ho e mi piacciono tutte, ma solo voler dare a Cesare quel che è di Cesare. [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
questa macchina in particolare ha anche lo stemma nobiliare della casata a cui apparteneva la gentildonna per cui è stata fatta.
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Sab Dic 15 2012, 19:29

ho perso un po' di tempo, ma così ti trovo online, per dirti , è magnifica questa saxonia, così bella gioiosa, e perfetta!!
ma ora dicci... da quanto tempo hai preso il vizietto?

io, quel poco che so, l'ho imparato ieri, ma con molta passione
ho notato pure io che i violini non singer, spesso lavorano meglio. non ho provato quella della (bis)nonna,
sicuramente ben trattata. io ho una kimball&morton violino, fa un punto perfetto, ed è molto graziosa.
insomma, altri particolari in cronaca, volevo proprio discutere di questo con qualcuno.
poi, ci sono gli accessori singer, più o meno validi, ma che dispettosi! sulla singer non vanno, su qualcun 'altra sì
così, se potevi ti compravi una singer nuova. vecchio trucco.
queste cose le imparate da Lila, cannoli e tiramisù.
stanotte ho visto le tue storie, i quilt ,fontana ricucito, il cavallo Gredo. gli hai fatto un bel quiltone, no?
hai una mano precisa e raffinata.

ho visto anche il negozio inglese. promettente!
m'innamorai dei porcellini. il porco è il mio totem, ma proprio per questo sono assai esigente, se vedo un porchetto brutto, maltrattato dal disegnatore, mi affliggo, se vedo un bel porchetto,ben compreso, mi rallegro.
mai avuto un cavallo. però ho avuto un porco
t'interessa il mio venditore di aghi? è un'americano molto simpatico e gentile, prezzi giusti e ha i 12x1
al momento so fare quasi solo presine zoomorfe. il tempo della risposta l'ho perso appresso ai capricci di una wheeler & wilson. potrebbe ridordare un piccolo cavallo. gru

e la gentildonna, come si chiama, lo sai?
il mondo è da ROTOLARSI
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Dom Dic 16 2012, 10:26

eccomi . intanto ho aperto un post specifico sulla datazione di antiche macchine da cucire . se ti interessa eccolo qui [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

nello spoiler ti parlo della mia passione

Spoiler:
per quanto riguarda la mia passione è nata nel lontano 24 novembre 2012 .... meno di un mese fa.
giravo per il web con in mente la canzone degli anni 20 "Alabama song" , non so come mai quel giorno comprai su ebay 2 macchine da cucire d'epoca. Ero forse in preda di un antico demone ? mah ! fatto sta che da allora mi sono tuffata in questo mondo ed ho acquistato le macchine che mi piacevano. ora sono a quota 9 (4 Singer, 3 Vesta, una tedesca creata per i magazzini Gamages e la Seidel&Naumann.
Credo che questa passione sia nata per la concomitanza di vari elementi : amore per la pittura e l'artigianato e tutto ciò che ha una storia, ma soprattutto la mia passione per la meccanica . devi sapere che cucio da pochi anni (grazie comunque per il tuo complimento) e la cosa che mi piace di più del cucito è la funzione dei vari piedini, la loro meccanica e l'azione specifica sul tessuto.
Quando ho scoperto che i piedini delle moderne macchine da cucire esistevano già negli anni 20 o prima mi sono entusiasmata moltissimo! non amo i tessuti arricciati, non potrei arricciare nemmeno una tendina da cucina, ma quel mostro di meccanica del piedino arricciatore ( il ruffler) ce l'ho sia per la Bernette moderna , sia per le Singer 201 e 221k ( e sono originali d'epoca). Non so se poi hai visto il marchingegno che ho comprato per fare lo zigzag con macchine che cuciono solo a punto dritto. eccolo qui [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
poi c'è anche la passione per i punti. Ogni macchina ha un proprio punto caratteristico e sono davvero particolari . Detto questo, ho anche intenzione di creare qualcosa con ognuna di queste macchine

tornando a noi non ho idea della gentil donna... l'ho immaginata. il venditore mi ha detto che la macchina è stata fatta su richiesta e nel marchio c'è lo stemma nobiliare della famiglia, quindi deduco che sia appartenuta a una nobildonna, difficilmente ad un maschietto. però se avessi più tempo potrei fare una ricerca sullo stemma per vederne la casata.

Per i piedini certo che ogni modello nuovo monta piedini diversi solo per un fattore commerciale. ho notato che i moderni Low Shank vanno benissimo per le nostre nonnine. Ho preso anche un adattatore per usare piedini differenti con diverse macchine, così non devi ogni volta cambiarli. ad esempio posso usare gli snap-on feet ( non so se esiste una traduzione) della Bernette , sulla nuova Bernina 440. li ho presi qui [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
comunque di sicuro preferisco cucire con i loro piedini originali dell'epoca.

Per gli aghi , mi interessa molto perchè lo sto cercando. mi passi il sito ?

ma quando ci fai vedere foto delle tue meravigliose macchine ?!?! caspita la kimbal&morton violino, la wheeler & wilson, la 15K e la 12K e poi la willcox & gibbs che fa il punt catenella mi sta incuriosendo da morire. ma è l'unica che lo fa ? mi sembrava di avere letto da qualche parte che aveva solo lei questa particolarità.
comunque appena le mie nonnine saranno tutte arrivate e le avrò restaurate ( mi manca la Gamages, una Vesta, e la Seidel&Naumann) aprirò un nuovo Topic solo sulle nostre antiche macchine da cucire e li potremo sbizzarrirci a pubblicare anche macchine che ci piacciono e che scoviamo in giro.

Tornando al tema "restauro" ecco come brilla ora il volantino della
Singer 28 dopo che l'ho pulito con il WD40 che mi hai consigliato ! sei una grande !!! devo dire però che ho usato anche la spugnetta abrasiva ( la paglietta di metallo) e tanto olio di gomito. Mi sono rimasti dei punti in cui la ruggine è penetrata a fondo ed ha mangiato il ferro, quindi pensavo di usare il famoso convertitore di ruggine e poi vedere di dipingere con vernice metallizata. oggi lo faccio e vediamo cosa mi viene fuori

PRIMA DEL TRATTAMENTO CON WD40 ( una piccola parte di ruggine già grattata)

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


DOPO IL TRATTAMENTO CON WD40 (ruggine sparita)

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


Ultima modifica di studiomari il Dom Dic 16 2012, 16:39, modificato 1 volta
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Dom Dic 16 2012, 13:05

per intanto vedo il tuo mac! ma dovrò scriver più a lungo! study Very Happy
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Lun Dic 17 2012, 09:12

dal tuo racconto , mi sono appassionata alla wilcox & Gibbs. ora sto puntando delle aste .....
la tua che modello è ? è quella a forma di G ? ho trovato il modo di datarla e inoltre di riconoscere la differente manifatura inglese e americana. ha una storia bellissima ed è considerata un capolavoro di perfezione ingegneristica dell'era Vittoriana. poi sto punto catenella mi ha incuriosita da subito. sembra che come punto elastico , non ha il difetto del rilascio del tessuto ( come le nostre TC) , in pratica tirando i due lembi cuciti a catenella, non si aprono slargandosi.
si ma questo vizio oltre a costare mi sta riducendo la casa ad un museo di antiquariato. non so più dove metterle.
la W&G magari sul pianoforte , ma tutte le altre ??? mi sa che tra qualche mese , dopo averle pulite, oliate e averci fatto una gonnellina o un corpino, le rivendo . non tutte di certo , ma alcune si . non so più dove metterle e non amo molto gli oggetti d'antiquariato esposti come arredamento. li trovo troppo pesanti.
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

willlcox gibbs!

Messaggio  viavillecinque il Lun Dic 17 2012, 18:21

te ne dovrai procurare due (almeno Laughing Very Happy Laughing ) una a tensione automatica post 1875, e poi friggerai finchè non avrai una tension glass primo modello, slurp. wubb con la tensione di vetro e i codini di porco tendifilo
io amo le manovelle inglesi, alla vista la ruota 'grande',ci sta così bene! 15,5 diametro, cordetto compreso. poi, di cucito io sono principiante,e la manovella mi conviene assai. per ricamare è più placida. il più difficile sarebbe tenere il pedale lento, gara di regolarità.
comunque, ho fatto vari pasticci. ho comprato ,un pedale d'orainavanti treadle, in america, ed è arrivato a pezzi.poi le ho adattate su pedali più facili, e posso trotterellare, anche con qualche accessorio. l'adorato ruffler, e il perfido bordino.
ti consiglio di puntare su una 'buona', vuol dire con la scatola e qualche accessorio omaggio. il prezzo medio è 200, ma è questione di fortuna, e di un po' di furberia. una così la puoi pagare un po' di più, secondo me, soldopermettendo:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
tieni d'occhio questa, al momento. grugnibile assai. ottime condizioni, serial number con A, le prime automatiche ,scatola buona, residui di libretto 6 offerte leenteee loooove non mancherai di prendere il vizio di willina

ps. il pianoforte trabocca, si potrebbero inserire nel presepe?




ultima edizione questa è compralo subito
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

dura 22 giorni, la prima hai due giorni, se rinunci c'è questa. pure buona, meno luccicante. serial A33.... piripicchio grassoccio. significa levetta alzapiedino tornita, no piatta.

tutta la pagina dell'inghilterra.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
ce n'è una compralo subito a 55 sterline. senza casetta, ma ottimo prezzo, chiedere altre foto. fffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Mar Dic 18 2012, 04:35

nella notte vedo se mi ricordo come si post-eggiano le fotografie. per fortuna ho solo queste, così non sto a decidere. ma l'altra scheda, dove può essere?
allora:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
ecco gino che dorme, caricato con flickr. ma è piccolissimo! a me piace così, però[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
questo si chiama gruppodi famigliainuninterno, col ritratto di gino, che ha un occhio verde e uno celeste, il che quando dorme non si vede, e questa è la willina tensionglass. dietro il bottoncino della tensione che ha due improbabili segni fatti da me, ci sono i due dischi di vetro, una specie di isolatore della luce in miniatura. le roselline dorare sono dall'altra parte, e le migliori nascoste sotto il piattino per cucire.
versione poster [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
fate finta che sia un mio disegno.
infine, un po' di punto catenella, gino è troppo piccolo per vedersi[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
questo mi pare che sia fatto con quella automatica, ago 3 , filo 30 quello grosso e tensione 14. asciugamano di microfibra. piano piano, grande segreto, se no si arriccia tutto. ci sono stata un bel po' per capirlo. carta adesiva appiccicata... niente: piano piano, senza pensare
nulla
modello gatto russo lubok. certo, mettere a posto quei fili rossi non sarebbe male.
vi prego comunque di considerare affettuosamente la mia prima proboscide con una rosa e la giacca del pigiama di Gesù Bambino, anche coprono parte della macchina. per rimediare....[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Sleep Sleep Sleep Sleep loooove
sapete che la passione per il caffellatte è pericolosa, come ogni passione? grugru

avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Mar Dic 18 2012, 08:09

willina , ma che belle le tue creazioni !!!!!!!!! altro che principiante !!! gino e i maialini sono i miei peferiti !
sunny sunny sunny sunny
amo i gatti e tutti gli animali in genere e il tuo gino è proprio proprio bello.
stupenda la copertina con il gatto !!! adesso che ho visto il meraviglioso punto catenella che fa la W&C sono ancora più convinta a prenderla.

una delle macchine che sto tenendo d'occhio è proprio quella che mi hai inviato tu. (la grugnibile assai)
vorrei la automatica, perchè avevo letto che quella con la tensione in vetro non è stata più prodotta proprio perchè il vetro non dava una giusta tensione . in poche parole è stata migliorata.
tu che le hai tutte e due sai dirmi che differenze ci sono nel cucito ?

Intanto ti mando un bacione e ti ringrazio per le foto !
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Mar Dic 18 2012, 15:58

che sonno, care signorine! ma ho fatto la mia passeggiata al mercatino del martedì, via col vento che ci tirava i vestiti. io ho un catanese che ha le gonne a due euro, nuove, fondi di magazzino. molte necessiterebbero piccole modifiche. vi debbo chieder consiglio
mari, grazie da parte degli animaletti. il capo sai chi è, il topo, e non lo fatto io, è un topo milanese, come si vede dall'etichetta. l'ho trovato a casa di mia madre, e ho cominciato a far topi. uno lo vedi nella pagina imparaticci e pasticci....
con la tension glass ho fatto una giacca di pile cui non mi decido ad attaccare il colletto. me l'ha corretta una ragazza rumena che sta da mia madre. cuce a mano, non ama la singer a pedale, ma con la manovella s'è incuriosita assai...
dunque, la tensione.... io trovo che tension glass sia più precisa. premetti che è willina la mia maestra. tension glass è più precisa e tirata, tighten. la giacca tira un pochino pochino. però puoi fare i punti piccoli o grandi indipendentemente dalla tensione. automatic tension è un'invenzione geniale e fantastica, (1875-1950, settantacinque anni, più di Victoria) e come ci teneva G-ibbs! ma la tensione automatica, regolata dal piccolo stantuffo che rilascia un pezzetto di filo per volta, con quell'infilatura assurda ( la prima volta, c'era una piccola assemblea, chi osservava you tube con la moviola, chi costruiva un uncinetto artigianale...)
la tensione automatica è basata sul principio punti lunghi tensione alta, punti piccoli tensione bassa. credo che le industriali abbiano la possibilità di tensione più alta.
questi, gli appunti di dieci o nove mesi di prove discontinue. con l'automatica ho usato pure il ruffler, perchè mi devo fare le cuffie, d'urgenza. il ruffler si mette con la tensione più bassa. la tension glass, invece, arriccia ad alta tensione zzzzzzzz confused study
ad ogni modo c'è in asta una bellissima tension glass, nell'ukappo
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
t'interessa? se no fini sce che ci faccio un pensierino.... grugniti vari
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  luisa il Mar Dic 18 2012, 16:56

anche questa nonnetta e' bellissima e sembra in ottime condizioni . Wink
@ viavillecinque
ci inseriresti le foto delle tue macchine ? giusto per la gioia degli occhi Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
luisa
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 706
Data d'iscrizione : 27.02.11
Località : milano ovest

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Mar Dic 18 2012, 18:07

si ho visto quella che dici tu ha il volantino della Coalbrookdale. mi ero letta la storia di come dagli usa le avevano esportare negli UK e per ragioni di costi di trasporto Gibbs creò delle macchine con un volantino più leggero. si accorse dopo poco che erano macchine lente . fu un grande insuccesso . allora si rivolsero alla ditta Coalbrookdale. se non sbaglio questa macchina è del 1868 . un anno dopo l'apertura degli uffici di Londra.
pero... non so se sto per dire una bestialata, ma .... mi ispira anche quella con il motore originale W&G
guarda un po' qua ... [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

però mi sembra un po' snaturata.....
ma tu sei riuscita a lavorare bene con la manovella usando una mano sola ? caspita addirittura una giacca ??
comunque se la prendo la prima cosa che ci faccio è ricamare un quilt con il punto catenella.

quasi quasi vendo la mia Singer28k Victorian . è un amore, ma ho troppe macchine ! la mia casa è diventata un magazzino. se prendo anche la W&G diventano 10 + bernina e bernette .
è quella per cui avevo perso la testa una ventina di giorni fa. ora finisco di pulirla e lucidarla e poi decidero se metterla in asta su ebay e magari postarla anche qui nella sezione del mercatino.

ti aggiorno per le aste..... c'è una cura contro questo vizietto ?

sono andata a vedere i tuoi imparaticci e le presine sono meravigliose. gino e il maialino sono fatti troppo bene.
salutami il mio concittadino milanese !
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Mer Dic 19 2012, 18:09

signorine ragasse sono di ritorno dalle burocrassie. per la fretta di accontentarvi stanotte ho fatto delle foto così brutte, che la strada più lesta è rifarle. il topo saluta , per il resto si diverte a parlar milanese strettissimo,antico, che non so dove abbia imparato, e per giunta su uno skype di campagna o telefonino peggio. sembra voglia dire che ai tempi di certi suoi antenati c'era una sede a milano e che l'ha letto sulla targhetta.
come va l'asta? mancano cinque ore. ....... una cura? facciamoci sbarcare su un'isola deserta con due macchine da cucire. io glass e tu automatic. un po' di pezze.... da mangiare, che ci portiamo? io caffellatte e minestrone. tu study mari?
luisa, ti devi coinvolgere di più..... basta ora metto tre foto piccolissime. in fondo sono prenatalizie, e le ho fatte per te. per giunta poi dopo mi addormentai per ore e ore sonnooo . in tempo per affrontare alcune burocrassìe che bello. aspetto vs. notissie



iiiiiiiiiiiiiiiiiiih! ma qui si va tutti a letto con le galline! niente notizie!


nel presepe ancora in costruzione wg automatica e signorina di polistirolo che l'osserva, e indossa una cuffietta fatta con la medesima wg, automatic tension.
una luna di pezza fatta con tension glass osserva la scena[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]




[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
le due assieme; un porchetto compagno della luna fatto con tensionglass assiste alla scena

ancora foto fatteincasa, termine ambiguo:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]la wheeler wilson si rivolge ad alcuni santi, che l'osservano con benevolenza. scusate, quindi se ci dà le spalle, dove, del resto, la doppia doppia v, è meglio conservata.

ultima, la foto più bruttina. la cucitura sul pile. tira un po', stirare il pile è difficile , voi lo stirate? col giornale? inoltre è a filo del pile tagliato
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
secondo me può venire benissimo, con migliore esercizio è una prima prova. pregasi indulgenza pre-natalizia.. cari grugniti a tutte fatemi sapere... SUBBITO!
l'astasta scadendo! mi rotolo dalla curiosità....
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Gio Dic 20 2012, 07:53

eccomi l'asta di ieri è arrivata a 210 sterline quindi ho lasciato perdere.
ne sto curando una simile . senza scatola. ma fa niente, anzi meglio perchè ingombra più la scatola che altro.
stupende le tue wg e pure la wheeler wilson.
il pile è favoloso , ho visto dove tira, ma non so come si potrebbe stirare o rimediare. mi piacciono tantissimo i punti che hai fatto
ma fammi capire, le cuciture base (pince ecc) le hai fatte con un'altra macchina ad es una macchina moderna, mentre le cuciture decorative con le wg punto catenella ? o questo pile è fatto tutto con la wg ?

ti aggiorno su aste . bacio
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  luisa il Gio Dic 20 2012, 14:01

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:luisa, ti devi coinvolgere di più..... basta ora metto tre foto piccolissime. in fondo sono prenatalizie, e le ho fatte per te.
bellissime le macchine e , gentilissima ad aver fatto le foto con uno scenario che le valorizza ancora di piu'.

io sono coinvoltissima nei vostri acquisti , ma non posso competere , non ho spazio in casa per aumentare la famiglia di nonnine . Pero' questa passione mi ha contagiata ed ho preso una Singer 28k (ne sono orgogliosissima ). E' perfetta sia nei decori che nella meccanica, senza un filo di ruggine, tenuta benissimo e quindi per fortuna non ho dovuto utilizzare ne acidi ne altro, sono una spennellatina per eliminare la polvere qua e la . Forse ci aggiungero' qualche piedino, perche' i piedini vintage sono delle vere costruzioni meccaniche e quando li vedo all'opera impazzisco.
Sto' cercando il piedino per lo zigzag ma come faccio a sapere se va bene per la 28K ? su ebay US/UK ce ne sono con le camme rosse , ma se poi lo prendo e non va bene , che ne faccio ? Provo a scrivere al venditore ?
avatar
luisa
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 706
Data d'iscrizione : 27.02.11
Località : milano ovest

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Gio Dic 20 2012, 14:55

oh, Luisa! sei qua. ti voglio scrivere subito. io ho preso il vizzzio dei piedini su cannoli e tiramisù. non credo che lo zigzag americano, lo scarafaggione, si adatti. mi pare di aver provato.
un po' ci va il più leggero zigzag singer svizzero. che è di sicuro il migliore. io sono stata fortunata, come quando non si cerca, l'ho trovato in italia 20 euro, dopo ho scoperto che in america ha quotazioni astronomiche! 450$ di paperone! perciò se ti capita acchiappalo! però con dieci dischetti, completo. istruzioni online. certo, purtroppo la 28 ha lo zampetto un po' bassino, la stoffa ci passa a stento. a natale vado a palermo, la ventotto abita là. magari riprovo. sulla 15 svizzero va benissimo, e credo anche americano, e vanno bene sulla 99. sulla 12k tragedia, e credo sia fatto apposta.
ti aggiornerò su ogni mia eventuale scoperta. comunque, se ti capitano, prendili tutti e due! lo svizzero qua, l'americano in america si trova anche a prezzo accettabile. tanti auguri! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

oh studiomà ti stavo rispondendo e intanto ho incontrato luisa. copio e incolloon è stata carissima, ti dirò. si sa com'è ebay. i miei peccati ebay sono molti, speriamo che, nella confusione, gesù bambino si distragga. la coolbrooksdale è a 185 sterline. sono stati gli americani stanotte. sapete, a natale avremo il christmas pudding , quello di monsieur poirot! è buonissimo, l'ho assaggiato anni fa. quello era fatto in casa..... ma questo alla sezione dolci.
meno male che non c'è la sezione tasse! per questo che rispondo solo adesso.
allora, volevo dirti: la giacca di pile è fatta tutta con la coolbrooksdale, quasi un rito. la cuffietta con willina piccola, la cui rutilante scritta d'oro è fatta in casa, difatti ha il numero A25...., è la prima generazione di automatiche, la scritta l'hanno di più quelle a motorino. è tutta munciuniata ( corso dialetti online, facciamo una sezione?traduci in milanese) per i viaggi a palermo, dentro un carrettino della spesa adattato a valigia. la nostra amica rumena eugenia, intesa giulia stira il pile col giornale. io mi spavento. ho provato con la microfibra. vedete, io sono qui in campagna , quasi nel centro geometrico della sicilia, là dove plutone rapì proserpina, intesa pina, come la moglie di fantozzi, e per qualche fatto karmico , qui sono tutti uomini, da quando cerere se ne andò a palermo. sigh! anzi, mi hanno pure individuato il difetto della giacca, mma è stata giulia a risolverlo.
mmmmm voglio fare un regalo online a tutta la comitiva un certo ebbook basta spedisco poi faccio edit...
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Gio Dic 20 2012, 15:51

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:

Sto' cercando il piedino per lo zigzag ma come faccio a sapere se va bene per la 28K ? su ebay US/UK ce ne sono con le camme rosse , ma se poi lo prendo e non va bene , che ne faccio ? Provo a scrivere al venditore ?

Ciao per vedere se il mio piedino zig zag andasse bene con la mia 28 k , ho fatto una prova e non ho avuto nessun problema. ho dovuto solo alzare un po il taglia asole per far passare bene il braccino del piedino. ti allego foto. ho pubblicato una post nella sezione "macchine da cucire , con tutti i dettagli ed anche un video . lo hai visto ? il piedino insieme ad altri 3 accessori l'ho pagato 50 euro ( un furto) . lo trovi on line a molto meno. si chiama sigzagger foot o zig zag foot

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


@viavillecinque , ci contavo tanto su quell'asta. sigh ! Crying or Very sad non pensavo fosse così difficile mettere le zampe su una WG.
ora ne tengo d'occhio un altra che scadrà a giorni. ma allora questo famoso punto catenella non è solo decorativo o di rifinitura come una tagliaecuci. é proprio un punto di cucito che chiude bene giusto ? insomma non è che poi la giacca di pile ti si slonza tutta aprendosi ??
veniamo tutte in sicilia da te ad agosto, portiamo le nostre nonnine e cuciamo tra quattro chiacchiere granita e arancini!!! ci vuoi ?. almeno avranno un po' di donne in più nel tuo paese !
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  luisa il Gio Dic 20 2012, 15:54

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:un po' ci va il più leggero zigzag singer svizzero. che è di sicuro il migliore.
confused confused confused confused confused confused
come faccio a sapere se e' svizzero ?? caspita sta' diventanto una passione complicata pale pale pale
se ti capita di trovarne uno me lo segnali ? grazie grazie
avatar
luisa
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 706
Data d'iscrizione : 27.02.11
Località : milano ovest

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Gio Dic 20 2012, 16:23

gruuuu ogni passione è complicata , se no, che passione sarebbe? è una passione... più forte d'un punto catenella.
con singer vado d'accordo fino a un certo punto. punto? parola interessante. ha tanti significati.
più tardi metto la foto dei due quello di mari è l'americano. a fra poco! Sleep
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  luisa il Gio Dic 20 2012, 16:29

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
ho pubblicato una post nella sezione "macchine da cucire , con tutti i dettagli ed anche un video . veniamo tutte in sicilia da te ad agosto, portiamo le nostre nonnine e cuciamo tra quattro chiacchiere granita e arancini!!! ci vuoi ?. almeno avranno un po' di donne in più nel tuo paese !

Grazie Mari'' , ho visto tutto quello che hai postato. Mi piace l'idea di portare le nonnine in vacanza Very Happy
ma l'interno della Sicilia in estate e' torrido , meglio il mare !
baci a tutte e due ciao
avatar
luisa
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 706
Data d'iscrizione : 27.02.11
Località : milano ovest

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Gio Dic 20 2012, 16:34

ne parliamo poiiiiiii, del clima? grrrrr se non erro, è natale :n0n0n0

grrrrrr uuuuuuuuuuuuuuuu
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  luisa il Gio Dic 20 2012, 16:39

Spoiler:

dai non te la prendere
qui a Milano d'estate si sta male ugualmente (ed anche di inverno per i motivi opposti )
uffa.... voglio qualcuno che mi adottiiii !!!!
avatar
luisa
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 706
Data d'iscrizione : 27.02.11
Località : milano ovest

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Gio Dic 20 2012, 20:52

ti adotto io, se riesci a sopportarmi
intanto osservate qué:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

l'intero link:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

le spese di spedizione non sono così care. quello è il massimo. dall'inghilterra possono spedire a 29, non so se meno. caro è, ma di meno

grugrugru


E QUESTA? CORAGGIO, CARE MONACHELLE! MANCO PER FARLA! bisogna convincere il seller a spedirla!
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

la mia ricetta per voi è sparita! l'avevo messa spoiler ed è sparita! domani...
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Ven Dic 21 2012, 07:01

Spoiler:
ragazze qui fa un freddo cane . Luisa sa di cosa sto parlando perchè siamo a pochi km di distanza . per fortuna parto il 5 per il kenya a rigenerarmi. non vedo l'ora. mi mancherete, ma se mi gira vi aggiorno da Watamu. La c'è la wifi anche in spiaggia, ma la mia intenzione è quella di fare una vita selvaggia. della serie che giro scalza in pareo e mi lavo solo i denti .

le spese di spedizione da UK di altre macchine che ho visto variano dalle 35 alle 38 sterline. direi che 78 è caro e poi il coniglio non è incluso Laughing.
comunque adesso ci ragiono e stabilisco una soglia massima di spesa.

a me interessa questa che dovrebbe essere del 1880 [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
spedizione 38 sterline.

viavillecinque mi dici il nome e tipo di aghi che dovrei prendere per le WG ?
mi confermi che la WG fa anche il punto dritto classico ?
un bacio a tutte . a dopo
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum