Let's Sew!
Bentornata/benvenuta sul tuo Forum di Cucito!
Connettiti o registrati per partecipare al Forum

Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Pagina 2 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  ago il Mar Dic 11 2012, 23:04

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:

Caspita Ago, pubblica foto della tua Singer ! sono troppo curiosa !! poi se è del 1895 chissà che decori meravigliosi avrà ! :

Purtroppo i decori sono molto rovinati e in alcune parti praticamente spariti Crying or Very sad E' per questo che ho sempre avuto paura di pulirla, temevo e temo di peggiorare le cose! Ho provato a cucire solo poche volte, l'ultima per una cucitura di emergenza una decina di anni fa.

La data presunta di nascita l'ho ricavata da qui perchè il n° di serie è 12.501.632; è dotata di capsula allungata e ho pensato che poteva trattarsi del modello 128, ma devo approfondire la questione. E' stata la tua discussione a fa rinascere l'interesse per questa vecchia macchina (di questo ti ringrazio tanto!) e mi sto dando da fare per scoprire qualcosa in più.
Appena possibile inserirò una foto.
Spoiler:
La settimana scorsa avevo deciso di rivoluzionare la mia stanzetta del cucito spostando tutto ciò che c'è e ora la vecchia singer è in un angolo inaccessibile e i lavori di "ristrutturazione" sospesi, perchè nel frattempo mia madre ultraottantenne si è fratturata il femore e tra lavoro e ospedale non ho più avuto un attimo da dedicare alla risistemazione della stanza.
avatar
ago
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 693
Data d'iscrizione : 17.02.12
Località : Sardegna

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Mer Dic 12 2012, 04:50

io ho usato con un certo successo una specie di cocktail fra olio singer e svitol di varie marche. non mescolati, dati un po' qua e un po' là e sorvegliati, soprattutto lo svitol. SEMPRE soltanto sulle parti metalliche non verniciate. e la carta abrasiva, usata dall'altra parte. quella NON abrasiva, cartoncino, quasi dito.
il convertitore di ruggine è affascinante quanto pericoloso. fate esperimenti su chiodi arrugginiti. un poco di sapone da bebè con poca acqua pulisce bene le decorazioni, sempre sotto sorveglianza.. pezzolina di flanella. tanti auguri a voi tutte!
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Mer Dic 12 2012, 07:36

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:

Purtroppo i decori sono molto rovinati e in alcune parti praticamente spariti Crying or Very sad
Cara Ago, la tua macchina è proprio del 1895 ! per i decori sappi che vendono i decalchi all'acqua. si tagliano, si immergono in acqua e si appoggiano alla superficie dove aderiscono perfettamente. Poi sta a te decidere se vuoi applicare una vernice spray finale lucida per smalto per salvare i decori oppure lasciarla così.
inoltre puoi anche decidere di ridipingere i decori a mano. io lo sto facendo con un'antica Vesta di cui non trovo i decalchi e il risultato non è malaccio. poi te lo farò vedere
sappi che il valore delle macchine restaurate non decresce , anzi . comunque non pensare che questi decori anche lasciati così vadano via semplicemente cucendo qualche volta. io sulla mia del 1889 ci passo tranquillamente spugna umida con sgrassatore per pulirla anche sfregando un po' e i decori non ne risentono minimamente. Sono sempre più curiosa di vedere le foto , così capisco che macchina è .
Spoiler:
faccio tanti auguri alla tua mamma di riprendersi presto

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:io ho usato con un certo successo una specie di cocktail fra olio singer e svitol

lo svitol a cosa serve ?
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Mer Dic 12 2012, 10:08

lo svitol, che gli americani chiamano wd40, serve a svitare viti restie etc. si trova da tutti i ferramenta, meglio col tubicino lungo, e che non faccia odore di fragola e arancia, ma di più onesta benzina. scioglie un po' la ruggine, su parti come piedini, barre dell'ago, tutte le parti metalliche. meglio passarlo con un pennellino, così sulle decorazioni non ci va proprio, e poi si struscia, senza usare cose troppo abrasive. sulle cromature non conclude.
invece, avete avuto a che fare con aghi che non vogliono entrare a posto? che si fa? l'ago è sicuramente originale! Shocked
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Mer Dic 12 2012, 11:44

si ho sentito che molti usano il wd40 . però mi hano detto che lo Svitol non è la stessa cosa ed è addirittura corrosivo. però lo voglio prendere perchè ho le viti del volantino che non si svitano e se se faccio altri tentativi si spanano.
oggi vado dal ferramenta. compro svitol e Wd40
per l'ago controlla se c'è sporcizia: in caso di sporcizia ti consiglio di raschiarla con lo stuzzicadenti e magari un po di sgrassatore. altrimenti grattala via con un altro ago ( che non usi più)
In alterntiva il problema potrebbe essere un altro. cioè controla che l'ago sia della misura della macchina. ci sono macchine antiche come le singer serie 300 e 400 che montano aghi differenti. (mi sembra di averli pubblicati nel post singer 306M). non so se per "ago originale" intendi l'ago specifico per la macchina o un ago di marca originale.
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Mer Dic 12 2012, 13:05

cara amica, io ho tutt'e due. il wd40 fa un odore più sgradevole e ha un tappo spruzzante così moderno che è duro. corrosivo sul ferro/acciaio comunque non credo.
delle cromature non ti so parlare, sono così tristi le cromature sbucciate! il ferox è molto pericoloso, perchè, pensa, se un ingranaggio è molto arrugginito, come si dice un pezzo di ruggine, quello converte in ferro, ma di quale forma? brrrrrrr va bene per le sbarre del balcone, se le dipingi a ventiquattrore.

che racconto? io sto in campagna, il gasolio agricolo è ottimo, costa meno della benzina, anche se il tempo in cui costava poco è ahimé lontano. poi è meno infiammabile. il lavoro è meglio farlo d'estate... comunque..... abbiamo trattato una necchi bd con le dorature e due singer violino da rottamare (mai!),che erano totalmente bloccate, così:
bagnetto per bebé di plastica, il bagnetto, non il bebé. mettere quattro sostegni pesanti , quali pantofoli di cotto o cemento etc. poggiare la macchina saldamente sui pantofoli. riempire piano piano di gasolio, finché la macchina sembra galleggiare, a pelo del gasolio, che però non lambirà le dorature.
e poi ATTENDERE. anche un mese. la parte superiore della macchina, olio di macchina, svitol se volete. non si può immergere.
infine procurarsi due forzuti. o forzati, con giacca a righe, tipo permaflex, e palla di ferro al piede, ottima per sperimentare i prodotti nuovi. se si è una donna forzuta ne basta uno. se si è una donna forzata speriamo di no . uno tiene ferma la macchina, l'altro aziona la ruota e in due la ruota dovrebbe muoversi. appena si muove, evviva!
poi si passa ai dettagli

pardon, mi sono entusiasmata. da quando ho scoperto questo divertimento, ho passato molte ore di felice spensieratezza così. la vecchia felicità della bicicletta.
benedetto il guasto della mia macchina da cucire nuova, un anno fa, che mi condusse in questo mondo solido sicuro e semplice di ghisa e acciaio.
ma anche ricchissimo d'ingegno e fantasia.
c'era una nonna americana (beati loro, come sono entusiasti l'Italia è vecchia bacucca) che cercava quattro macchine a manovella per le sue nipotine : perchè imparassero a cucire per gradi e senza pungersi, vedi favola. così, travestita da nipotina Laughing sto imparando qualcosa pure io.
in italia, per chi non lo sapesse, cercate con google CANNOLIeTIRAMISU'

la macchina in questione per l'ago è una willcox&gibbs, che fa la catenella. vi racconto in seguito. ho sperato a lungo nella sporcizia, ma forse fui impaziente.
il portaago è un troncoconetto cavo con 3 fessurine. una segna il posto dell'ago le altre due.... come la matita portamine, mi spiegai? potrebbe essere minimamente ammaccato? l'ago sale per metà , e così poi batte sul meccanismo sotto..... arrivederci cosa fate per santa Lucia?

ps. grande invenzione per parti in ferro danneggiate dalla ruggine: prendasi un pennarello argento di tipo molto natalizio, e facciansi puntini argentei o aurei sulla zona danneggiata. mentre è ancora quasi fresco si strichi ( stricare è siciliano. espressivo) con una pezzolina di flanella, moltiplicando i puntolini.
mi pare che poi non sporchi il tessuto
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Mer Dic 12 2012, 19:34

Ma quante ne sai ??!!
la trovata del pennarello mi sembra fantastica ! la devo provare !!!! ho dei piedini rovinati dal convertitore.
che bello che amiamo entrambe prenderci cura di queste macchine fantastiche !!!
siccome non trovo letteratura italiana in merito, ho sempre cercano tutorial in inglese.
negli usa immergono la macchina nel karosene puro ! come tu la immergi nel gasolio !
sono andata oggi dal feramenta per il WD40 e per lo Svitol.
quello "scarso" del mio ferramenta tiene le cavolate tipo pentole e tazzine, ma per cose un po più "serie" è davver poco fornito.
comunque aveva solo il CRC o il Tecnica nox
ho preso quest' ultimo prchè il crc lo conscevo come lubrificante . il Tecnica Nox dovrebbe eliminare il grasso veccio
peccato che la mia macchina del 1889 ha il grasso vecchio di 123 anni... sembra plastica o addirittura uno strato di smalto .
insomma.... molto dura eliminarlo e difatti non ci sono riuscita.
il problema maggiore con la Singer del 1889 è che non riesco a svitare una vite.
mi sa che a furia di tentativi l'ho spanata.
come si fa a svitare una vite spanata ?
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Gio Dic 13 2012, 02:32

sì, sono una gran ciarliera. ma l'argomento mi appassiona. era da marzo che tacevo su questo forum, ma nel frattempo ho fatto esercizi di meccanica, d'inglese, etc.
senti, ma da cannoli e tiramisù, ossia Lila, ci sei andata? è bravissima. mi ha dato grande aiuto per la necchi. scrivile. ora ha una seconda bebé al suo primo natale.

sto pensando al problema della vite. c'era un lotto di viti singer su ebay.com. un po' caro, sarebbe bello dividerlo, ma come si fa? certo se la testa della vite parte...
sono difficili da rimpiazzare. ti dicono: ha il passo inglese, e magari profittano dell'occasione per rompere l'ago! whipp whipp whipp
ma dov'é precisamente?. devi mettere qualche fotografia.
insomma la tua macchina ha fatto la gomma, quella giallo ambrato, duraaaa... si potrebbero fare pure degli impacchi, nei punti nevralgici, con stracci, bambagia imbevuti.
ne abbiamo fatta un'altra macchina, che non si poteva immergere, perchè aveva i piedini. bella gommosa. un po' di gomma la puoi levare nelle giunture con l'ago di lana, se si ammorbidisce un po'. anche le biro vecchie sono buoni strumenti.
insomma, guerriglia
bene, anche io sono molto contenta di potere parlare assieme di questa bella cosa.


e santa lucia? qui sto facendo la cuccìa di cui poi vi racconto. che sonno! la cuccìa è un cibo devozionale, grano cotto condito in tanti modi quanti sono le province, i gruppi,le famiglie addirittura.
comunque, il tutto celebra il passaggio dal buio alla luce, il chicco di grano che cade in terra, muore e risorge.
ogni anno celebro questo rito domestico, e faccio notte, perchè sono sempre in ritardo,stanca ma alla fine catturata da una tradizione che è parte della mia identità. 'domani' vorrei parlarne ancora con voi.
è famosa la graziosissima scena delle ragazze nordiche con le candeline in testa.
un anno, il 13 dicembre, ero a Bergamo, e capitai a una grande fiera. mi dissero che santa Lucia portava i regali ai bambini.
penso che ci potremmo raccontare varie cose interessanti.
una
'santa lucia
in cammara sidia [sedeva,stava]
oru filava
e argentu cusìa [cuciva]
vinni Gisuzzu e ci dissi
Lucia, cchi ffai?
cugghiu finocchiu
'ppi sanari 'ssa spina
dintr'all'occhiu



non lo metto nello spoiler , è importante. 'domani' lo spostiamo. vi auguro la migliore buona-notte più lunga dell'anno.
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Gio Dic 13 2012, 08:58

si ho fatto un giretto su cannoli e tiramisù. davvero interessante.
per la vite il problema è rimuoverla. se poi che l'ho tolta è talmente messa male da non poterla rimettere allora si può vedere di prendere le viti di cui parlavi.

inoltre in 2 macchine non riesco a svitare la vitona grande del volantino per toglierlo e pulre dietro.
ho comprato addirittura un cacciavite grande , ma nulla.
ti posto foto . sia della vite spanata vicino al piedino sia della vitona grande del volantino

per il grasso diventato gomma ( anzi plastica dura) magari fosse giallo ambrato. è colore marrone scurissimo. (è fermo li da 123 anni) . ho provato anche con la paglia di metallo. niente !
l'impacco lo faccio imbevuto di cosa ?

la poesia è fantastica. santa lucia è la protettrice della vista ( non è solo luce solo in senso simbolico )
noi che cuciamo siamo a rischio, quindi dovermmo invocarla più spesso ! sunny

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  Ospite il Gio Dic 13 2012, 09:36

'santa lucia
in cammara sidia [sedeva,stava]
oru filava
e argentu cusìa [cuciva]
vinni Gisuzzu e ci dissi
Lucia, cchi ffai?
cugghiu finocchiu
'ppi sanari 'ssa spina
dintr'all'occhiu
mettiamo la traduzione per quelle da trento in su??
Santa Lucia /in camera sedeva / oro filava / e argento cuciva /arrivò (venne???) Gisuzzi e le disse / Lucia, cosa fai?? / raccolgo finocchi (??????)/ per guarire questa spina / dentro l'occhio.

Anche se da tanto tempo non pratico il dialetto meridionale spero sia corretta.
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Gio Dic 13 2012, 13:33

grazie,gattalice per la traduzione. perfetta. sottolineo solo che Gisuzzu è il vezzeggiativo di Gesù, nome che i sudamericani danno ai figli comunemente , gli italiani, così prossimi a Roma, non osano, mettono Salvatore che qui in sicilia diventa Turiddu. Laughing Laughing .
oggi mi piace pensare che sia Gesù Bambino,sui quattro sette anni, curioso di ciò che fanno i più grandetti
mi hai fatto apprezzare l'unità d'italia, finalmente. grazie! mi sento davvero tutta contenta. dopo la notte a cuocere il grano, una mattinata con l'ispettrice del grano. una ragazza molto simpatica di ragusa, ma sempre ispezione è ! e le ragazze fanno sul serio, come sappiamo.
fra un po' massiccia crema di latte etc. ma qui devo mettere un post a parte.....fra poco
devo ammettere che lo spoiler è funzionale, ma senza spoiler come faremmo?


questa ragazza, Studiomary, ! ce la fai sospirare, questa macchina così bella ! un pezzetto, un ditino.....
secondo me è una 127, se è più grande, una 128 se è più piccola, le misure non le ricordo la 128 è, mi pare tre quarti della 127, la navetta è lunga, il libretto l'hai scaricato?

tu vuoi svitare il 'tondino'. perchè? per pulire la griffa, che io ormai chiamo il cane, traducendo feed dog?. di lato ci si può andare, o di sotto? perchè questa vite, è spesso inespugnabile, ho notato
le due guide rettangolari scorrono? il canuccio si muove, anche un poco?
l'altra vite è pure, di regola o inespugnabile, o 'molla'.
la macchina è un amore
ti farei altre cento domande, dovrei prima rileggermi tutto il forum, no forum, thread.!ma sono stanchissima! ti va di parlarne due minuti? mi dai un numero fisso o tim, anche wind, e un orario, che ti chiamo? e poi scriviamo il succo di wd40 sul forum? a presto sunny study
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  Ospite il Gio Dic 13 2012, 13:44

Gisuzzu

Grazie, adesso che l'hai scritto ricordo e mi pare evidente .... prima non c'ero arrivata.
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Gio Dic 13 2012, 14:05

così, ho intravisto gesù bambino. Shocked perchè uzzu-uccio è vezzeggiativo, e va benissimo anche per un adulto, o un vecchio addirittura, ed è segno di amore/rispetto, come in russo babbino, lo zar. però è anche un diminuitivo. così, ho pensato a gesù bambino, piccoletto, con la sua tunica tutta d'un pezzo prima della scappata al tempio a dodici anni, e di tutto quello che poi combinò alla povera madonna.
io sono tanto devota quanto insofferente alla religione ufficiale. è il segno dei tredici anni che ho passato dalle monache, l'irriverenza. la devozione mi viene dalla famiglia.
dobbiamo aprire un argomento a parte? questo sarebbe tutto spoiler. chiedo prontamente a cri. però, secondo me, si combinano tanto bene, vecchie macchine e vecchie memorie, in questo tempo d'inverno.....
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Gio Dic 13 2012, 15:04

Ma si dai questo è un tread "culturale" , lasciamolo senza spoiler.
casomai ti invito ad aprire un nuovo tread per passarci la ricetta della cuccìa.
per la Santa, io avevo tradotto "cuggiu finocchiu con " "cucio figliolo"
anche perche Santa Lucia che fa ? prima cuce e poi coglie finocchi oppure cuce cogliendo finocchi contemporaneamente ?
e poi mi piace l'idea che la santa cuce per sanare i tagli "dell'anima"

per la vite : ma come mi dici che tanto si va a pulire di sotto ? e il mio divertimento dov'è ? solo una delle due guide si smuove. l'altra è fissa e appiccicate per bene.
per la vite più grossa... miracolosamente la macchina ingaggia l'ago e disingaggia . altrimenti se così non fosse, allora per disingaggiare si deve rimuovere per forza tutto il volantino dietro e pulire.
dietro volevo comunque toglierla perchè il tondino in ferro è sporchissimo. insomma finche non smonto tutto non sono contenta.

La mia Singer del 1889 è una 28 VS/3 a navetta. eccovela qui sotto in tutto il suo splendore.
il libretto ce l'ho originale (pure) .

conosci negozi on line italiani o UK di parti di ricambio?
altrimenti devo cerare su altri siti USA. ho visto che si è rotta la molla piccola della tensione , quella che sporge tra i dischetti tensori . Nella foto vedi la molla rotta della 28 VS3 e quella invece nomale dell'altra 28.

il wd40 l'ho preso ! trovato su ebay. e già che c'ero ho preso pure una vernice spray metallizzata specchiante.
pensavo di metterla sul volantino di un'altra Singer 28 che ha il volantino chè marrone ruggine.
prima tolgo quello che risco e poi vado di spray metallizzato specchiante.... vediamo un po' che cosa mi viene fuori....

un abbraccio
Marina


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Gio Dic 13 2012, 15:28

zzzzzzzzz bellissima. sì è una ventotto col tondino.la più piccola. più tardi ti dico i negozi online . per fortuna, anche dagli stati uniti ,le piccole parti sono accessibilissime
certo, se la vuoi smontare tutta, che dirti? avrai compagnia telepatica. è irresistibile. corro alla crema di latte.
sugli ingranaggi, ci andiamo col pennello? e controllare ogni pochino? a fra poco! study
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Gio Dic 13 2012, 15:54

Pensa che la Singer VS3 l'ho vinta ad un asta di beneficenza negli UK per poche sterline.
Solo che è arrivata con il basamento di legno distrutto, perchè il voontario dell'associazione che ha spedito l'ha imballata in uno scatolone semiaperto della banane Chiquita. (sottilissimo) senza polistirolo o altro che attutisse i colpi.
Ma ti rendi conto di quanto poco rispetto ? anzi direi che qui si tratta di ignoranza. Una macchina viene preservata per 123 anni (ed è rarissimo trovare questo modello in così buone condizioni) e poi uno sciocco in 2 giorni la danneggia e rischia di distruggerla .
un'altra Vesta degli anni 20 presa da un signore di Roma.... stessa cosa... al telefono mi sono tanto raccomandata di imballare con bolle all'interno, POLISTIROLO sopra, sotto e intorno e ovviamente in uno scatolone.
cos'ha fatto il babbione ? un giro di plastica con bolle e fine ! niente scatolone.
ovvio che è arrivata con la scatola spaccata e il basamento tutto sbucciato.
ho dovuto stuccare e via di vinavil .


guarda le condizioni della 28VS3 quando è arrivata

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Gio Dic 13 2012, 17:36

spshops?

in genere ne ho viste d'ogni colore. grrrrrrrrrrrrrrrrrrr
povere macchinine!
che rabbia!
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Gio Dic 13 2012, 19:34

perdona l'ignoranza ma cos'è spshops ?
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  Ospite il Gio Dic 13 2012, 21:16

cugghiu finocchiu

mescoliamo ancora il sacro ed il profano.
Devo dire che mi ero fermata anch'io " cugghiu finocchiu" letteralmente è "raccolgo finocchi" , ma potrebbe essere un un modo di dire che indica altro oppure significare che i finocchi (infusi - impacchi) siano utili per curare le infezioni degli occhi.
Dai terrone (da una che è nata in Calabria) , dateci una mano
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Ven Dic 14 2012, 00:34

Uso in fitoterapia da wikipedia.

Contiene: anetolo (da cui dipende il suo aroma), fencone, chetone anisico, dipinene, canfene, fellandrene, dipentene e acido metilcavicolo.
È emmenagogo, diuretico, carminativo, antiemetico, aromatico, antispasmodico, anti-infiammatorio, epatico. È utilizzato per chi ha difficoltà digestive, aerofagia, vomito e nell'allattamento per ridurre le coliche d'aria nei bambini. È noto infatti che una tisana fatta con i semi di questa pianta sia molto efficace nel trattamento di gonfiori addominali da aerofagia.
Inoltre combatte i processi fermentativi dell'intestino crasso, e quindi diminuisce il gas intestinale. Quindi può essere utile per ridurre la componente dolorosa della sindrome da colon irritabile.[1] A dosi elevate (concentrati nell'olio essenziale estratto dai semi), i principi attivi in esso contenuti possono avere effetti allucinogeni. [2]

disintossicante, insomma. gli effetti allucinogeni si possono avere principalmente se si leggono troppi articolidi medicina, naturale o no.

sp's hosp-ital è un negozio ebay dell'ospedale saint peter non ricordo in quale citta inglese, per i malati terminali.
ha di tutto perchè credo che si tratti di cose regalate dalla gente, anche vecchie macchine da cucire, a volte, e il ricavato va tutto per l'ospedale.
una bella iniziativa.
comunque molti ebay inglesi sono assai fiduciosi nelle poste, così come noi non ci possiamo permettere con le nostre posta e i tremendi corrieri rompitutto
loro si scordano di legare il 'letto' della macchina da cucire, scrivono alto e fragile, e durante il viaggio.......


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

prova qui per la tensione. questa è della 27, io credo che sia uguale a quella della 28, bisogna controllare. vedi che ha due, ha tondini di ricambio sempre da 27 ma credo che vanno bene per la 28

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
questo è il link generale


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


e questi sono un po' d'inglesi

scusate il bombardamento di link! buonanotte
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  giovi58 il Ven Dic 14 2012, 08:44

Spoiler:
Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio annina il Lun Dic 10, 2012 7:47 am
no, no ... al contrario ... anzi, forse il silenzio è quasi un rispettoso evitare di dire castronerie ...

straquoto all'ennesima potenza! Per favore continuate, continuate, continuate...grazie Very Happy giovi58
avatar
giovi58
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 980
Data d'iscrizione : 07.11.11
Età : 60
Località : Valsesia-Piemonte

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  Ospite il Ven Dic 14 2012, 10:39

ancora mescolando tra poesia e riparazioni:

.....In uso fin dall’impero romano per la sua “magica” proprietà di donare la visione notturna, il finocchietto selvatico è ora utilizzato per altre e più realistiche facoltà....
Leggi tutto: http://www.yourself.it/proprieta-ed-uso-del-finocchio-selvatico/?cp

avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Ven Dic 14 2012, 10:54

bellissimo! la visione notturna. allora ha proprio a che fare con santa lucia la vista e la notte......
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  studiomari il Ven Dic 14 2012, 18:25

Viavillecinque, sto facendo ordini in questi 2 siti
se c'è qualcosa che ti interessa fammelo sapere. tanto sono parti piccoline quindi pago io le spese di spediizone.
per spedire a te ho una convenzione con SDA celere a 6,70 euro
fammi sapere che io entro sta sera faccio l'ordine e li pago con payal. (che così sono sicura)

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

p.s. fantastici i link che mi hai girato . li ho salvati tutti.
nessuno aveva la molla specifica per la 28 e già che ci sono devo prendere la cintura del motore per la 122k.
questi 2 siti sono ottimi. solo che tra qualche minuto faccio l'ordine
pp.s mi è arrivato il WD40. domani faccio test per vedere differenza tra WD40 e TECNICA NOX
avatar
studiomari
Super Mani di Fata
Super Mani di Fata

Messaggi : 1328
Data d'iscrizione : 14.08.12
Località : milano

Visualizza il profilo http://ilpuntoantico.blogspot.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  viavillecinque il Sab Dic 15 2012, 00:38

ti ringrazio del pensiero gentile. per ora con la singer sto tranquilla.
qui ho una 99, che in cuor mio chiamo 'la ragazzina'. quasi tutta nera ancora a manovella, morbida morbida.
sono in campagna. vedi la mia storia, anzi non vederla.
in città ci stanno la zia 15k e la nonna 12k che mio currrgino, la deve far portare in un posto più adatto.
con quelle m'imbroglio.
io so fare ben poco, di taglio e cucito. nella mia antica infanzia, queste due macchine suonavano spesso, al mattino, e prima ancora di me spessissimo, veniva una sarta a casa la signorina Bracco e si concertavano vezzosi abitini per le ragazze, mia madre e mia zia. vintage? sexantage! ma come sono ancora graziosi!
quadrettini pallini righe fiorellini,così difficili da trovare , oggi
ma la mia maestra è la willcox & gibbs, che fa il punto catenella, come quello per le bambine.
scuotendo gravemente il capo, dicevano le donne: si scuce. che terribile sentenza!
e raccontaci mary, cosa vai a fare? Idea



visti i siti veryguddy! hanno i pezzetti, la sola molla, certo questa molla della 28 è curiosa, tutta la tensione fra le più simpatiche. io 'capitai' tempo fa una 28, e temo che abbia la molla strana. fa un occhiellino che non mi convince tanto, qualcuno l'avrà tirato con la pinza.... confused
avatar
viavillecinque
Super Sarta/o
Super Sarta/o

Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 01.12.11
Età : 63
Località : pietraperzia EN, centro sicilia, e anche palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Come pulire, oliare e restaurare antiche macchine da cucire

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum